Una finestra sull’Europa

13 Novembre 2018

L’ufficio di rappresentanza italiano di Lanit-Tercom Italia Srl ha avviato la missione commerciale di sviluppatori software russi e startup IT nella città di Bari (regione Puglia, Italia). L’evento è stato organizzato da RUSSOFT e si è svolto con il sostegno del Governo della Regione Puglia, della Missione Commerciale della Russia in Italia, delle Associazioni Confindustria Bari-BAT e del Distretto Produttivo dell’Informatica.
La delegazione russa era rappresentata dal top management delle principali società IT e promettenti start-up situate in quattro città russe (Mosca, San Pietroburgo, Kazan e Taganrog), oltre a due grandi strutture che rappresentano il settore IT, l’Associazione RUSSOFT e la Fondazione Skolkovo. “LANIT-float” e 12 aziende russe per due giorni a stretto contatto con le autorità, associazioni di categoria e le imprese pugliesi. Tra i principali obiettivi della missione aziendale, è stata designata l’espansione di contatti commerciali tra aziende russo-italiane e la ripartizione delle possibilità di opere scientifiche e di ricerca, sviluppo e implementazione di soluzioni IT in entrambi i paesi del software.

La missione imprenditoriale è durata due giorni, durante il primo dei quali la delegazione si è riunita alla conferenza della Fiera del Levante. Nell’ambito di una delle sessioni della conferenza, le delegazioni

hanno discusso le strategie per entrare nei mercati di Italia e Russia, hanno parlato delle specificità del fare affari in Puglia, hanno cercato indicazioni promettenti per la creazione di progetti IT internazionali.

I rappresentanti delle autorità pugliesi hanno espresso la speranza che il partenariato russo-italiano nel settore delle attività IT venga rafforzato e ampliato, poiché ciò è nell’interesse di entrambe le parti, non solo nel campo del commercio, ma anche nella formazione e nella ricerca congiunta. Inoltre, la parte italiana ha dettagliato i vantaggi finanziari degli investimenti nella regione, citando, ad esempio, la società “Lanit-Tercom”, che nel 2015 ha aperto il suo ufficio di rappresentanza nell’incubatore Puglia Sviluppo.

Secondo il direttore generale di Lanit-Tercom Italia S.r.l., Katherina Ufnarovskaia, inizialmente la scelta a favore dell’incubatore è stata presa per le opportunità che un incubatore può offrire ad una giovane azienda in Italia.

“Abbiamo scelto la Puglia perché la nostra principale esigenza era quella di afferire ad un patrimonio intellettivo e di personale, forte ed autorevole, come quello offerto dall’Università di Bari e dal Politecnico di Bari nel campo ingegneristico, della visione artificiale e dello sviluppo di software”, ha spiegato Katherina. Per Lanit-Tercom, la Puglia è diventata un luogo adatto per supportare i suoi clienti europei e americani, grazie alla posizione strategica della regione e al capitale umano creato dalle università locali.

Partendo dall’incubatore Puglia Sviluppo, l’azienda russa è cresciuta da tre a quindici persone e ha acquisito la propria sede a Bari.

L’esperienza del successo italiano della “Lanit-Tercom” è un buon esempio di business dell’IT russo e rappresenta, al contempo, un’opportunità per le aziende IT nazionali di entrare nel panorama internazionale offerto dalla Puglia per la sua posizione strategica ed il suo patrimonio storico-intellettivo-culturale.

Dopo l’evento, la delegazione russa ha partecipato ad un incontro di più ore, durante il quale le società partecipanti hanno presentato i loro sviluppi e risposto alle domande del pubblico. Il secondo giorno i delegati hanno “toccato con mano” la realtà pugliese, visitando gli uffici delle grandi aziende IT locali.

Per entrambe le parti, quella italiana e quella russa, l’incontro è stato un evento importante. La parte ospitante ha confermato lo status elevato di un partner commerciale promettente nello sviluppo delle tecnologie dell’informazione. I partecipanti hanno confermato la coincidenza degli interessi commerciali e hanno espresso il desiderio di sviluppare il potenziale accumulato a vantaggio di entrambi i Paesi.

“Il successo di Lanit-Tercom è stato il primo passo, spero, che altri seguiranno. Già ora, insieme ai partner italiani, stiamo pianificando l’arrivo della delegazione dalla Puglia al PMIF () per la partecipazione al forum IT di RUSSOFT, per una conoscenza più approfondita dei partner russi “, ha dichiarato il presidente di RUSSOFT Valentin Makarov.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *